Poetica

Un altro tempo, presenza, silenzio e… poesia.

Un viaggio a ritroso nella poesia classica, dal Novecento al mondo antico, da Ritsos a Montale, Prévert, Palazzeschi, Quasimodo, D’Annunzio, Pascoli, Rimbaud, Baudelaire, Leopardi, Foscolo, Petrarca, Dante, Orazio e Mimnermo. Con l’ausilio di diversi linguaggi espressivi, dalla parola al canto, dal corpo alla musica, l’attrice Piera De Piano rivive i ventuno mondi fabbricati da altrettante poesie, recuperando così l’etimologia del nome che mette in relazione la produzione poetica con la capacità umana di plasmare, costruire, far vedere nuove realtà.

Lo spettacolo è in cinque lingue ( italiano, greco moderno, francese, latino e greco antico) con sottotitoli in italiano.

Idea e regia: Enzo Marangelo
Con: Piera De Piano
Assistente alla regia: Mario Paesano
Scultura sonora e consulenza scenica: Michele Paolillo
Disegno luci: Enzo Marangelo
Didascalie: Raffaella De Maio
Service tecnico: Spectra Service
Foto: Maria Emilia De Maio – Nicola de Maio

Rassegna stampa

- Il Mattino 21 marzo 2017
Torna su